Il Console di Firenze

16 Mag 19

Non tutti sono a conoscenza della storia di un uomo che, pur essendo di una fazione avversaria, nelle ore concitate della ritirata tedesca da Firenze ebbe come priorità quella di salvare le persone e l’arte del capoluogo fiorentino.

Di grande rilevanza per la storia recente di Firenze e del ponte Vecchio fu la figura di Gerhard Wolf.
Nato a Dresda nel 1886, la sua istruzione verte principalmente nelle materie umanistiche e artistiche, il ché ne farà un amante dell’estetica e dell’arte italiana. Una volta conclusa la propria carriera scolastica, con una tesi di laurea in filosofia, Wolf nel 1927 entrò nel servizio diplomatico della Repubblica di Weimar (lo stato tedesco antecedente al terzo Reich), quando ministro degli esteri era Gustav Stresemann, premio Nobel per la pace nel 1926 che si battè strenuamente perché il Reich entrasse pacificamente nella Società delle Nazioni.
Quando Hitler si insediò al potere, nel 1933,Wolf era già a Roma a svolgere funzioni per il consolato tedesco. Pur avendo svariate volte rifiutato di aderire al partito nazista, davanti alle minacce di richiamo in patria e licenziamento immediato fu costretto ad aderirvi nel 1939.
Dal 1940 al ’44 fu console tedesco a Firenze e, a seguito della ritirata tedesca dalla città, fece tutto ciò che era in suo potere per evitare che il ponte Vecchio venisse fatto brillare, destino purtroppo occorso a tutti gli altri ponti fiorentini. Importante la sua opera anche per l’assistenza e il salvataggio di svariati perseguitati politici e razziali che, insieme ai meriti di preservazione dell’arte succitati, gli hanno garantito una targa memoriale sul ponte, la cittadinanza onoraria fiorentina e l’eterna gratitudine della città toscana.
Da allora Gerhard Wolf venne omaggiato del soprannome di “Console di Firenze”. Wolf morì il 23 marzo 1962 a Monaco di Baviera, 10 anni dopo il suo pensionamento.

Recent News

Related Posts:

  • Copyright © 2018 by Hotel degli Orafi | situato nel centro storico di Firenze
  • L'Hotel degli Orafi si trova in centro a Firenze.

    L'Hotel degli Orafi offre una magnifica vista sul centro storico di Firenze.

    Hotel 4 stelle in centro a Firenze, in grado di offrire un'ampia gamma di servizi e comforts.

    Dalla nostra terrazza panoramica è possibile ammirare l'Arno ed un'incantevole prospettiva di Palazzo Vecchio e del Duomo.

    La camera più famosa è la "Camera con vista", con un magnifico terrazzo che offre una vista unica sull'Arno e sul Ponte Vecchio.