Hotel degli Orafi - Lungarno Archibusieri, 4 - 50121 Firenze
T. +39 055 26622 F. +39 055 2662111 E. info@hoteldegliorafi.it
.


Palazzo Vecchio

Palazzo Vecchio si trova in piazza della Signoria ed è la sede del Comune di Firenze dal 1872.
Al suo interno il palazzo ospita un museo che espone opere di Michelangelo, del Bronzino e di Giorgio Vasari.
Chiamato inizialmente palazzo della Signoria, assunse il nome di Palazzo Vecchio nel 1565, quando il Duca Cosimo I si trasferì a Palazzo Pitti.
Il Palazzo fu per secoli il simbolo ed il centro politico della città.
Progettato da Arnolfo di Cambio, fu costruito nel 1299 come sede dei Priori delle Arti con la sua struttura elegante con la torre merlata che si affaccia sulla città.
Nel 1540 divenne la dimora della famiglia medicea: la maestria del Vasari trasformò il palazzo in una splendida reggia per i granduchi.
Nel Palazzo si trovano alcuni capolavori della scultura del Rinascimento come il gruppo bronzeo della Giuditta e Oloferne di Donatello.
Spiccano inoltre il Salone dei Cinquecento, gli affreschi raffinati del Quartiere di Eleonora e lo Studiolo di Francesco I. Il Palazzo della Signoria o Palazzo Vecchio subì varie trasformazioni nel corso dei secoli: il palazzo di Arnolfo col fronte sulla piazza accanto alla Loggia dei Lanzi, le prime modifiche dell’ età repubblicana e,come scritto precedentemente, la ristrutturazione del Vasari per ordine di Cosimo I che vi si trasferì con tutta la famiglia.
A partire dal 1565 circa, Palazzo Vecchio venne messo in ombra dagli Uffizi e da Palazzo Pitti, ma una volta cacciati i Lorena, tornò a splendere in tutta la sua magnificenza ospitando la sede del governo provvisorio dell’Italia Unita.
A Palazzo Vecchio è stata esposta anche per alcuni anni la raccolta della Collezione Siviero, che comprende opere recuperate dopo la seconda guerra mondiale.
Oggi si possono visitare il salone del Cinquecento, lo Studiolo di Francesco I e i quattro appartamenti dove vi sono le stanze del sindaco e della giunta.