NASCONDI

La Vostra Firenze

Loggia del Porcellino
La Loggia del Porcellino è il nome più conosciuto della Loggia del Mercato Nuovo a Firenze, chiamata così per via della fontana del Porcellino.
Costruito nel 1550 circa per volere del giovane Duca Cosimo I, il Mercato Nuovo fa parte di quelle grandi opere realizzate dalla famiglia de' Medici.

  • INFO

  • Situato a pochi passi dal Ponte Vecchio, era sorto inizialmente per vendere sete e oggetti preziosi, oggi si trovano pelletterie e souvenirs.
    Il punto più interessante della Loggia è la Fontana del Porcellino, un cinghiale in bronzo di Pietro Tacca, il cui originale si trova a Palazzo Pitti.
    La tradizione vuole che si tocchi il naso per avere fortuna: infatti il naso è lucido per via delle mani che lo strofinano quotidianamente.
    Un'altra curiosità della Loggia è la pietra dello scandalo, visibile solamente quando non ci sono le bancarelle: questo era il punto esatto dove venivano puniti i debitori nella Firenze rinascimentale. Essi venivano incatenati, e una volta abbassati i pantaloni, le loro natiche venivano sbattute sulla pietra.
    Grazie al restauro, la Loggia del Mercato Nuovo è tornata al suo antico splendore: sono tornati visibili, le colonne e i capitelli realizzati intorno al 1550.
    Con il restauro sono tornate a splendere anche le tre statue di illustri fiorentini che abbelliscono due pilastri della Loggia.